La città diventa un palcoscenico

C’è un po’ di tutto, nel Summer Festival genovese, per accontentare anche i palati più difficili. Complessivamente, 300 eventi in 100 giorni che, fino al 21 settembre, avranno come palcoscenico la città e i dintorni. Le manifestazioni sono riunite sotto l’insegna «Genova Urban Lab Summer Festival», carrellata di iniziative che culmineranno nella Notte Bianca del 13 settembre, per riprendere subito dopo con la rassegna dedicata a Fabrizio De André nel decennale della scomparsa. L’estate di Genova, dunque - ha spiegato ieri mattina, alla presentazione del programma, il sindaco Marta Vincenzi - sarà caratterizzata da cultura, musica, spettacolo, e arte, presentazioni di libri, concerti, anteprime teatrali e cinematografiche, grazie anche a primari sponsor che hanno messo generosamente mano al portafoglio: in particolare, Fincantieri, Gruppo Finmeccanica, Coop, Iride, Carige e Bentley oltre ai «partner istituzionali» Acquario, Carlo Felice, Fiera, Museo del mare, Palazzo Ducale, Teatro Stabile, Amiu, Amt e Aster. Per quanto riguarda la musica, oltre a Manu Chao, ci saranno Emir Kusturica e il chitarrista statunitense Pat Metheny. Per la poesia arriveranno invece Lucio Dalla e Caprezza, mentre le rassegne teatrali e di cabaret presenteranno i comici più seguiti del momento. Ampio spazio alla cultura, in particolare con la serata dedicata a Edoardo Sanguineti, con letture di Alessandro Haber, mentre l’11 luglio Paolo Villaggio presenterà il suo ultimo libro, «Storia della libertà di pensiero». Seguiranno le serate con Curzio Maltese, Michele Serra, Massimo Gramellini, Gian Antonio Stella, Umberto Galimberti, Ugo Dighero, Moni Ovadia, Flavio Oreglio e Paolo Rossi.
Torneranno anche le rassegne collaudate: il Suq, il Festival del Mediterraneo, il Genova Film Festival, il «Festival in una notte d’estate». Infine la mostre e il teatro. «Da Genova a Ellis Island» è il titolo della rassegna dedicata all’emigrazione italiana verso gli Stati Uniti tra ’800 e ’900 dal Galata Museo del Mare. Il progetto di Teatri Possibili Liguria di Sergio Maifredi offre invece una kermesse che spazia dalle esibizioni di clown ai racconti, alle letture. Il Teatro della Tosse curerà a luglio «Il mistero dei tarocchi» ai Parchi di Nervi. Ma pure il porto - sottolinea il presidente dell’Authority Luigi Merlo - farà la sua parte: il 14 giugno proporrà una serie di itinerari guidati e interattivi per far scoprire non solo la sua parte antica, ma soprattutto la sua dimensione quotidiana e produttiva. Il mare, inteso come risorsa nelle sue molteplici sfaccettature, sarà comunque uno dei fili conduttori del Summer Festival: a luglio arriverà infatti l’imbarcazione messa disposizione della città da Fincantieri, che ospiterà l’Urban Lab di Renzo Piano. «Da quel momento - conclude il sindaco, accanto al presidente della Camera di commercio Paolo Odone e al capo della Provincia Alessandro Repetto che le ha appena espresso pubblicamente solidarietà - tutti, cittadini e turisti potranno vedere al lavoro il pool di architetti guidati da Piano, intenti a ridisegnare il volto di Genova».