In città Ferragosto tranquillo. Ciardi: «Ora il piano regolatore per la sicurezza»

«La conferma del calo del 4% dei reati in città, in questi primi mesi dell'anno, è un dato rilevante che conferma l'ottimo lavoro svolto da Prefettura e forze dell'ordine»

Ferragosto sereno, una scommessa che il Comune pare aver vinto. A commentare i dati è il delegato del sindaco Alemanno per le politiche della sicurezza urbana Giorgio Ciardi, impegnato in questi giorni a garantire tranquillità ai turisti e ai romani rimasti in città.
«La conferma del calo del quattro per cento dei reati nella nostra città, in questi primi mesi dell'anno, è un dato rilevante che conferma l'ottimo lavoro svolto dalla Prefettura e dalle forze dell'ordine, di concerto con le istituzioni firmatarie del Patto per Roma Sicura. Il fatto che Roma sia poi una delle capitali europee con maggiori livelli di sicurezza, mantenendo la sua storica prerogativa dell'accoglienza, è un grande riconoscimento civile. Inoltre, l'attenzione posta sul rafforzamento dei presidi fissi di polizia nelle periferie è un obiettivo che possiamo raggiungere in tempi brevi anche con un ruolo decisivo dell'amministrazione comunale, lavorando a un vero e proprio piano regolatore della sicurezza che possa razionalizzare e implementare le infrastrutture a garanzia del diritto alla legalità che i cittadini romani ci chiedono».«Importante poi l'attenzione rivolta dal Prefetto - aggiunge Ciardi - all'eventuale presenza nel nostro territorio della grande criminalità organizzata. Con le azioni annunciate, infatti, sarà possibile monitorare preventivamente un fenomeno senza generare allarmismi inutili come qualcuno, per mera polemica politica, ha tentato di fare nel recente passato. Accogliamo pertanto l'invito del Prefetto a ricominciare con ancora maggiore determinazione a lavorare per affermare sempre in modo più fattivo e profondo i valori della legalità nella nostra città».