Città illuminata per due giorni di festa

Arriva il Papa. La Curia, il cardinale Angelo Bagnasco in particolare, invita i genovesi ad accoglierlo illuminando la città a giorno, accendendo le luci di case e chiese, in particolare lungo le strade della Valpolcevera, di Sampierdarena e del Santuario della Guardia dove passerà il Papa. Il Comune, invece, da parte sua, dà gli ultimi consigli logistici ai cittadini. Domenica, ad esempio, per la Messa in piazza della Vittoria raccomanda di arrivare entro le 15. Per i parcheggi interrati si deve posteggiare il giorno precedente la visita pastorale di Benedetto XVI perché saranno chiusi durante l'incontro del Papa con i genovesi. A bonificare i silos per le autovetture ci penseranno squadre specializzate di polizia e carabinieri. Ieri mattina in Comune il comandante della polizia municipale Roberto Mangiardi, insieme ai suoi vice, ha presentato il piano del traffico in occasione dell'arrivo a Genova del papa sabato e domenica. A illustrare il piano di palazzo Tursi doveva essere il vicesindaco Paolo Pissarello che, all'ultimo minuto, dopo avere già fatto slittare la conferenza stampa, non si è nemmeno presentato. Seicento vigili urbani saranno in servizio per garantire la viabilità e aiutare il servizio d'ordine composto da circa 3000 poliziotti, carabinieri e finanzieri. In città sono stati scovati 5000 parcheggi per i 90mila fedeli che, si stima, arriveranno nel capoluogo ligure. Aster impiegherà 70 operai che hanno cominciato a stendere in centro gli otto chilometri di transenne per contenere il pubblico. L'unica incognita, insomma, è il maltempo. Se dovesse piovere il Sommo Pontefice si sposterà con un auto blindata invece che con l'elicottero. Per l'itinerario cittadino, è comunque prevista la Papamobile.
DOMANI. Benedetto XVI arriva in volo al Santuario di N.S. della Guardia alle 20,45. Nella strada che porta al Santuario e sulla provinciale 51 e 52 tra Geo e il Santuario e San Bernardo e Gaiazza è previsto il divieto di sosta e fermata con rimozione forzata dalle 8 del 16 alle 12 del 18 con divieto di transito, esclusi i residenti, dalle 13 del 17 alle 12 del 18. Divieto assoluto di transito, residenti compresi, dalle 19 alle 22 del 17 e dalle 8 alle 10 del 18. Sabato dalle 13 e domenica dalle 6 funziona un bus navetta che parte dal parcheggio del centro commerciale Metro a Bolzaneto. Da venerdì 16, poi, sono chiusi i capolinea dei bus in via Diaz e in piazza della Vittoria. Il capolinea del 15 viene spostato in piazzale Kennedy.
DOMENICA. Dalle 7 alle 20 viene istituita l'isola pedonale in centro con divieto di circolazione tra la galleria Bixio, piazza Corvetto, via SS. Giacomo e Filippo, via Serra, via De Amicis, piazza Verdi, a monte, via Turati, via San Lorenzo, piazza Matteotti, via e piazza Dante, galleria Colombo, mura S. Chiara, mura Cappuccine, via Diaz, a mare, piazza Verdi, giardini viale Caviglia, piazza della Vittoria, a levante, piazza De Ferrari, via XXV Aprile, piazza Fontane Marose, via Interiano, a ponente. Per il tragitto necessario sono consentiti gli accessi ai medici, veicoli di soccorso, agli sposi e testimoni che devono celebrare il matrimonio, idem per battesimi e comunioni, ai poligrafici del Secolo XIX, ai veicoli in servizio d'emergenza per impianti tecnologici e di comunicazione. I divieti di sosta scattano a mezzanotte di sabato fino alle 20 di domenica. Sono previsti percorsi di accesso e deflusso per la zona dell'ospedale Galliera, ma senza restrizioni eccessive e la chiusura del traffico a Sturla, per l'impegno di Benedetto XVI al Gaslini, dalle 8,30 alle 11.
I parcheggi consigliati sono quelli alla marina dell'aeroporto per 1000 vetture con collegamento anche via mare, di San Benigno, 1200, Lambruschini, 560, corso Italia, 450, City Park, 270, Park Piccapietra, 500. Ulteriori informazioni sul sito www.mobilitypoint.it al centro operativo di polizia municipale telefono 0105570 potenziato con cinque agenti.