Città della Moda dieci architetti per un progetto

Roberto Bonizzi

Per il Modam sono rimasti in dieci. La giuria del concorso internazionale per la costruzione del museo e della scuola della moda nel nuovo quartiere di Garibaldi Repubblica ha scelto i gruppi di architetti finalisti tra i 163 che si erano presentati in gara. Nomi italiani e stranieri di primo piano come Pierluigi Nicolin, Mauro Galantino, Staab Architekten, Archea Associati, Atelier Mendini, Alfonso Femìa, Pietro Derossi, Mecanoo Architecten, Eisenman Architects, Jlcg Arquitectos. Il vincitore verrà scelto entro il 4 aprile dopo la realizzazione dei progetti preliminari. Il Modam si inserisce nel progetto Garibaldi Repubblica con la Città della Moda, firmata dall'architetto Cesar Pelli, l'altra sede della Regione Lombardia progettata da Henry N. Cobb e Paolo Caputo. Più il nuovo palazzo del Comune che verrà realizzato in project financing e la Biblioteca degli Alberi progettato da Petra Blaisse. Il museo e la scuola della moda saranno inseriti proprio all'interno del parco. «Milano con questo progetto ringrazia e rilancia l'intero comparto della moda che nel periodo recente ha dato un impulso innovativo e forte a tutta la città - sottolinea l'assessore allo Sviluppo del territorio Gianni Verga -. Proprio il Modam consoliderà e stabilizzerà questa vocazione milanese in accompagnamento e al servizio di quanto gli stilisti milanesi hanno fatto e stanno facendo con i loro magnifici atelier».