La città ormai è sorvegliata speciale

Roma affronta l’emergenza. Lo fa predisponendo un piano di esercitazioni e simulazioni. Come avvenuto appena la scorsa settimana all’aeroporto di Fiumicino, quando ancora le bombe di Londra non erano esplose. Verrà anche attivato un numero Telecom Italia per la macchina dei soccorsi. Una specie di «corsia preferenziale» delle comunicazioni funzionante anche nei casi più critici. Questo quanto emerso dalla riunione del comitato provinciale per la sicurezza che si è svolta ieri. Intanto, a Casalotti, periferia Ovest della capitale, sono ore d’angoscia in casa di Benedetta Ciaccia, la romana di 31 anni dispersa nella City londinese dal momento degli attacchi in nome di Allah.