La città in palinsesto Rai 5 prepara la diretta

La Moratti incontra il vicedirettore Comanducci e ottiene una
trasmissione settimanale: testimonial i big in visita. Sul canale
culturale che partirà a fine anno, gli eventi più prestigiosi: dalla
politica, alla moda, alle fiere

Milano in diretta tv. Succederà presto, prestissimo. Dal tetto del Duomo alla torre Branca, perchè no, sotto le volte di cristallo della galleria Milano potrà svelare le sue bellezze. Appuntamento su Rai 5, il nuovo canale culturale del digitale terrestre, una volta alla settimana. Il quinto canale dedicato al Made in Italy con taglio culturale, infatti, decollerà nell’etere a fine anno. Missione: rilanciare l’immagine dell’Italia alla scoperta di eventi, manifestazioni, fiere sul territorio. Ogni sette giorni la telecamera si sposterà all’ombra della Madonnina: Milano metterà in mostra i gioielli di famiglia, tra una kermesse e un’inaugurazione. Migliorare l’appeal della città è stato infatti il tema dell’incontro tra Letizia Moratti e il vicedirettore generale della Rai, Gianfranco Comanducci.
Il premio Nobel per l’economia è in città? Il capo dello Stato passa da Palazzo Marino? Poeti, regista, stilisti fanno un salto? Milano capitale dell’editoria, della moda, del design, della finanza, della musica, si farà raccontare dai big: saranno loro i testimonial della città. Si metteranno sui passi di Leonardo con una guida d’eccezione, visiteranno la mostra alla Triennale, saranno i protagonisti del Salone del Mobile, assisteranno alle sfilate, saliranno sul palco della milanesiana, parleranno di Expo, dirigeranno sul podio del Piermarini. Milano non è solo la Scala, il messaggio lanciato sul digitale, l’anno prossimo, come è stato annunciato qualche giorno fa, raddoppieranno i concerti a San Siro. Non solo rock, ma anche pop, jazz, salsa e merengue con il Latinoamericando, per dire, che ha festeggiato proprio quest’anno i suoi primi vent’anni. La colonna sonora della Milano in onda sarà mandata in diretta da proprio dalla Scala del calcio o dal tempio della lirica.
Il sindaco, che quest’anno sembra avere dimenticato la parola "vacanze", sta reclutando sponsor nel mondo della musica, del design e della moda, che credano nel progetto televisivo e siano disposti a finanziarlo. Intanto in viale Mazzini si studiano e si approfondiscono i dettagli dello spostamento della sede di corso Sempione a Rho-Pero, come prevede tra l’altro il masterplan del sito Expo, per la creazione di un centro di broadcasting permanente.
Letizia Moratti che non si è fatta distrarre dalle polemiche estive, dal caso Landi o dall’affaire Albertini, preferendo lavorare, è stata impegnata in un tour per cantieri - ne ha in programma un’altro piuttosto corposo questa settimana - per verificare di persona lo stato di avanzamento dei lavori di Atm, metrò, l’asfaltatura delle strade - entro fine anno saranno 500 le vie con un nuovo manto, mille nei mesi a seguire -. Il sindaco ha messo in cantiere anche il progetto per il rilancio dei Navigli cui Massimo Ponzellini, presidente di Bpm ha assicurato il suo appoggio: entro dicembre cominceranno i lavori di restyling. I canali si preparano a risplendere sotto i riflettori Rai.