La città porta i suoi poeti nelle piazze

I versi dei grandi poeti milanesi del passato rivivono nella rassegna «La Milano dei poeti», organizzata dall’assessore al Turismo, marketing territoriale e identità Massimiliano Orsatti in collaborazione con l’associazione culturale «Fuoriscena».
Le poesie, accompagnate con musica dal vivo, saranno recitate per quattro giovedì, a partire dal 20 settembre, alle ore 18.30, nelle vie che in alcuni casi hanno ispirato gli artisti.
Piazza Vetra ospiterà il 6 settembre la serata dedicata a Delio Tessa e il 20 quella in omaggio a Franco Loi, genovese di nascita ma milanese di adozione. Giovedì 13, sotto la statua del poeta in piazza Santo Stefano, rivivrà invece la suggestione dei versi di Carlo Porta, autore di poesie come «Desgrazzi de Giovannin Bongee» e «La Ninetta del Verzee».
«La Milano dei poeti» chiuderà alla Loggia in piazza dei Mercanti, cornice scelta per ricordare Ugo Tarchetti, scrittore e poeta italiano che entrò anche in contatto con l’ambiente della Scapigliatura lombarda.
«Milano - ha detto l’assessore Orsatti - ricorda facilmente i suoi artisti, gli industriali e i sarti, ma cancella troppo presto il ricordo dei grandi poeti capaci di raccontare una città mai uguale a se stessa. Con questa rassegna vogliamo valorizzare le eccellenze e le tradizioni spesso dimenticate di questa città».
Il prossimo ciclo di incontri si terrà a dicembre, con una serie di appuntamenti nelle ex fabbriche meneghine. Nel 2008 il progetto si completerà con altri due percorsi dedicati alle acque e ai cortili storici.