«Alla città per questo sport serve un palazzo permanente»

«Milano ha bisogno, oltre che di un palazzetto dello sport, anche di un palazzo del ghiaccio, permamente e doppio». Parola dell’assessore regionale allo sport Piergianni Prosperini, intervenuto ieri alla presentazione di «Golden Celebrities on ice». «Il pattinaggio è uno degli sport più tipici di Milano - ha detto Prosperini - e se non fosse stato per atleti come Barbara e Maurizio, a Milano il ghiaccio sarebbe finito nel dimenticatoio, come la boxe». Poi, rivolgendosi alla direttrice del Mazda, Paola Ballerini, ha aggiunto: «Avremmo dovuto noi, Regione e Comune, avere un Mazda Palace in cui organizzare queste manifestazioni, anziché dovervi ringraziare di esserci». «La più grande soddisfazione dopo Torino 2006 - ha confessato la Fusar Poli - è stato vedere quante persone si fossero innamorate di questo sport. Per la prima volta, quando si sono aperti i corsi a settembre, qui a Milano non solo sono andati tutti esauriti, ma addirittura se ne sono dovuti aprire altri. Speriamo che tra 15 anni emergano altri campioni, perché un tale incremento non era mai successo prima».