La città alla rovescia

La città che non ti aspetti. La città che va al contrario e. Così in via Meravigli, in pieno centro, a un passo da piazza Cordusio, piazza Affari e via Dante, una volta salotto buono della città, sono più le saracinesche abbassate che quelle aperte vuoi perché gli affitti ormai sono alle stelle, vuoi perché il traffico e i tram la rendono sempre meno appetibile per lo shopping. E per una via che agonizza ce n’è un’altra che rinasce in una periferia, una volta balorda, che molti milanesi conoscono solo perché da quelle parti c’è il centro di identificazione ed espulsione degli immigrati clandestini. Già via Corelli. Una zona che sta diventando «in» grazie a molti privati che ci hanno scommesso(e investito) rinnovando locali, cascine e osterie. E la strada ora sta rinascendo.