La città si prepara al Natale tra corse, musica e mercatini

Dal concerto in Duomo di D’Alessio al collegamento con i militari a Kabul agli spettacoli di strada

Milano si prepara al Natale e come ogni anno ecco feste, eventi, musica, solidarietà e mercatini in quell’atmosfera magica e suggestiva che si respira solo in questo periodo dell’anno così sentito e atteso da grandi e bambini. Domani ci sarà anche la corsa di Babbo Natale che partirà a mezzogiorno da piazza del Duomo e attraverserà per tre chilometri tutto il centro della città. Un momento di festa per grandi e piccini ma anche un momento di importante solidarietà visto che il ricavato della gara sarà completamente devoluto all’ospedale dei bambini Buzzi.
Una serie di iniziative che sapranno creare momenti di socializzazione, aggregazione e divertimento per le famiglie, per i giovani e per gli anziani, con particolare attenzione anche ai meno fortunati per non dimenticare che Natale significa innanzitutto solidarietà. Un messaggio che quest’anno vorremmo arrivasse in particolare a quei 12mila ragazzi italiani che sono attualmente lontani dai propri cari e dai propri affetti, impegnati in operazioni di pace all’estero. Il concerto di Gigi D’Alessio di questa sera in Duomo è dedicato proprio a loro, ai nostri militari che stanno cercando di portare un messaggio di pace e di speranza in terre remote e ostili. È importante far sentire il calore e la riconoscenza di Milano a questi 12mila ragazzi, ed ecco che dopo circa mezz’ora dall’inizio del concerto, Gigi D’Alessio e l’assessore Giovanni Bozzetti, si collegheranno con la nostra rappresentanza a Kabul che seguirà piazza Duomo attraverso un megaschermo, in diretta audio e video. A Kabul sarà circa mezzanotte quando il comandante Mauro Del Vecchio, che dirige le interforze impiegate in quei territori, sarà interprete di tutti i vari contingenti che si uniranno in un virtuale abbraccio con i milanesi. Sul pennone del campo a Kabul c’è una bandiera della città di Milano che proprio l’assessore e il sindaco Gabriele Albertini hanno donato al comandante Del Vecchio. Il sindaco sarà lì, a Kabul, risponderà alla piazza di Milano e poi rimarrà con i soldati che continueranno a seguire il concerto di Gigi D’alessio anche dopo il collegamento, sullo sfondo l’albero natalizio allestito in piazza Duomo con 12mila lucine, quante il numero dei nostri soldati.
Fino all’8 gennaio sono previsti teatri, concerti e spettacoli da strada, assolutamente gratuiti, dal pattinaggio sul ghiaccio fino a una serie di incontri culturali come il concerto della straordinaria artista israeliana Noa nell’incantevole cornice di Santa Maria delle Grazie per giorni da vivere con spirito gioioso, sereno e solidale.