Città sottozero: in stazione Centrale muore clochard

Il sindaco Letizia Moratti sostiene che la città è attrezzata per ogni emergenza freddo. Tuttavia non sono giorni facili per chi vive in strada: il freddo pungente, che di notte scende spesso sottozero, e il maltempo rendono la vita di clochard e senzatetto un inferno. Moltissimi i milanesi che hanno risposto all’appello dei city angel donando coperte e abiti. Con la neve, però la situazione è peggiorata. La Croce rossa italiana ha raddoppiato gli equipaggi e i mezzi di soccorso per aiutare i senzatetto ma ieri mattina, nella sala d’aspetto della stazione Centrale, è stato trovato il cadavere del signor Franco, un senzatetto 70enne, frequentatore storico del luogo. Era seduto e sembrava fosse addormentato, ma si era spento da qualche ora.