La città in spiaggia: emozioni sotto rete con il beach-volley

Se il mare a Milano non è ancora arrivato, la spiaggia c’è già. In centro città, al Parco Sempione, tra l’Arco della Pace e l’Arena. Da oggi si svolgeranno le fasi preliminari, e fino a domenica, chi ha nostalgia della sabbia appena abbandonata, può andare all’Arena Civica e rifarsi gli occhi. Sbarca a Milano la finale dello Skipper Beach Tour, campionato internazionale di beach volley maschile. Dietro questa manifestazione, l’impegno dell’assessore a Sport e Tempo libero Giovanni Terzi.
«Sono molto soddisfatto di questa iniziativa e non solo per la mia passione per la pallavolo - ha detto Terzi ricordando i suoi trascorsi sotto la rete -. Finalmente abbiamo organizzato la finale dello Skipper beach Tour con il concerto di sabato all’Arco della Pace. Vorrei che la ripresa delle attività, dopo la pausa estiva, coincidesse sempre con la finale di questo torneo».
Ma trasformare una parte del Parco Sempione in una spiaggia che possa ospitare un torneo così prestigioso, non è stata un’impresa semplice. Per dar vita a questo stadio «balneare» si è resa necessaria un’operazione faraonica. Sono state portate nel parco e depositate davanti all’ingresso dell’Arena Civica settecento tonnellate di sabbia, arrivate in città a bordo di venticinque camion. Le persone impiegate per l’allestimento delle strutture sono state cento. Numeri che rendono l’idea dello sforzo sostenuto per ricreare una spiaggia a Milano.
La Federazione Internazionale di beach volley ha inserito nel tabellone principale 12 coppie, mentre altre 22 disputeranno le qualifiche. In tutto quindi sono 34 le coppie cheparteciperanno al torneo, per un totale di 68 atleti, in rappresentanza di 21 nazioni. Tra gli italiani spiccano Giorgio Domeneghini, uno dei nomi più prestigiosi del beach volley nostrano, in campo con Riccardo Fenili, e la coppia formata da Gianluca Casadei e Paolo Ficosecco, arrivati secondi nell’edizione dell’anno scorso. Fra le star internazionali brilla la coppia Biza-Tichy, di origine ceca, che può vantare un curriculum di tutto rispetto sulla sabbia. Un evento dall’alto valore agonistico, quindi, che attrarrà appassionati e semplici curiosi.
«Si tratta di un appuntamento molto significativo - ha detto ancora l’assessore Giovanni Terzi -, dopo qualche tempo infatti siamo riusciti a portare il beach volley in città e ad organizzare un importante concerto che fa da cornice all’evento, facendo venir meno qualche preoccupazione, anche legittima, da parte della sovrintendenza».
Non ci sarà solo lo sport, infatti, a intrattenere i milanesi che seguiranno l’evento. Accanto al Beach Stadium, la spiaggia costruita nel Parco, verrà allestito il Beach Village, dove verranno organizzate attività di intrattenimento per tutta la giornata. Fulcro della manifestazione, lo spettacolo di sabato notte all’Arco della Pace.
All’interno di una serata presentata da Daniele Bossari, conduttore radiofonico di RMC, si esibiranno Diego Parasole, comico di Zelig e poi il cantante Giovanni Pellino, in arte Neffa. Tutto a costo zero. Una grande festa di sport, musica e spettacolo che per una notte trasformerà il Sempione in uno stabilimento balneare.