Cittadella e Spezia alla caccia dei tre punti

Salvo peggioramenti dell’ultima ora, la gara tra Cittadella e Spezia si giocherà regolarmente. Fin da ieri, infatti, si sono attivati gli operai per togliere la neve caduta sul Tombolato dove, oggi, dovrebbero affrontarsi due formazioni desiderose dei tre punti: lo Spezia per mantenere la seconda piazza, i veneti per agganciare il treno playoff.
Che gara sarà, su un campo così pesante, è difficile a dirsi. Lo Spezia, che fa della tecnica la sua chiave vincente, potrebbe avere difficoltà a tenere il pallone a terra. Quindi potrebbe esserci bisogno di più muscoli in campo. Allo stesso tempo il mister Antonio Soda ha dei dubbi sui calciatori da schierare. Il bomber del campionato Max Varricchio, per esempio, per tutta la settimana si è allenato a parte, lamentando fastidi muscolari. Vale la pena rischiarlo sul ghiaccio?
Per questo Soda potrebbe affidarsi ancora a Matteo Pelatti, riserva di lusso, già autore di cinque reti nelle poche occasioni avute a disposizione.
La possibile formazione. Rotoli in porta; Bianchi, Fusco, Maltagliati e Giuliano nella linea difensiva. Ponzo, Grieco e Groppi a centrocampo, Alessi dietro le punte Pelatti e Guidetti. Nel Cittadella di Foscarini, che nel calciomercato ha perso Ghirardello e Sestu, spazio ai neoacquisti Altinier e Macrì. Squalificato Mazzocco, giocherà Stancanelli, a lungo in predicato di passare allo Spezia e poi trattenuto dalla società veneta.