Cittadini in piazza: «L’acqua non è merce»

Centinaia di persone hanno preso parte ieri mattina al corteo di protesta «Acqua: diritto non merce» organizzato da sindacati, associazioni ambientaliste e di consumatori per criticare la gestione del servizio idrico ad opera della società Acqualatina. Folta la presenza dei comitati per l’acqua pubblica provenienti dalle città di Aprilia, Latina, Formia e Fondi. Una mobilitazione che critica l’impostazione della legge Galli, quella che ha istituito gli ambiti territoriali ottimali.