Il City ha pronto un tesoretto per De Rossi e Lavezzi

Arrivano gli inglesi. Armati di moneta sonante e propositi di saccheggio, i nuovi barbari del calcio moderno non guardano in faccia a nessuno. Calano in Italia come Attila e portano via le gemme del nostro campionato. Per ora la minaccia è viva solo nei rumors quotidiani di mercato. Quelli su Eto'o, Lavezzi, Sneijder, Lucio,la cui eco arriva sino alla Penisola quasi ogni giorno. Ma quando si entrerà nelle fasi calde, prima del 31 agosto, qualcuno piangerà. Non di sicuro Daniele De Rossi, che potrebbe diventare uno dei paperoni del calcio mondiale. Per lui, infatti, il Manchester City ha pronta un'offerta da 9 milioni di euro all'anno. Alla Roma 25 milioni per il cartellino del giocatore. Più di quanto messo sul piatto dal Chelsea (20), che vorrebbe De Rossi come sostituto dell'infortunato Essien. Roba da far impallidire lo Zio Tom e afflosciare le bandierine americane piazzate a Trigoria.
Capitan Futuro vacilla: a 29 anni potrebbe essere la sua ultima occasione per provare un’avventura fuori Roma. Che non avesse in mente di partire (anche per la sua delicata situazione familiare) lo testimoniano pure gli ultimi investimenti immobiliari nella sua Ostia (attico più superattico). In più, lo stesso De Rossi avrebbe confidato agli amici di cercare una nuova casa nella Capitale. Ma i milioni fanno gola a tutti. E la tentazione c’è.
Il nuovo tecnico Luis Enrique lo ha elogiato pubblicamente nei giorni scorsi. Lo ritiene uno dei cardini del progetto giallorosso. De Rossi avrà apprezzato, ma il problema non è sul campo. Nasce piuttosto in sede contrattuale. Il suo accordo con la Roma scade nel 2012 e per ora la proposta di rinnovo non è in linea con quanto richiesto. Se non si arriva alla stretta di mano, anche alla società capitolina potrebbe convenire la cessione. Per non ripetere un caso Mexes, scappato al Milan gratis. Intanto la Roma si cautela e blocca il brasiliano del Corinthians Paulinho (7 milioni). Guarda caso un giocatore alla De Rossi.
Il City ha allungato le proprie grinfie anche su Ezequiel Lavezzi. L’addio di Tevez ha convinto Mancini a cercare sul mercato non uno, ma ben due attaccanti. Così, oltre ad Aguero, ecco l’assalto al Pocho. L'offerta iniziale è di 25 milioni di euro, ma De Laurentiis vuole i 31 della clausola rescissoria. Se salterà l'acquisto di Nasri, allora i Citizens colmeranno la distanza per portare in Premier Lavezzi nel giro di dieci giorni.
Novità anche dal Brasile. Il San Paolo fa la voce grossa con Casemiro («Deve rinnovare») per impedire che il mediano se ne vada per 7 milioni di euro a un'altra squadra brasiliana, usata da ponte per l'Europa (Inter e Milan lo aspettano). Intanto s’infiamma la corsa per Lucas. L’agente Wagner Ribeiro ammette: «Stiamo trattando con un'italiana».
Affari minori. Acquafresca è un giocatore del Bologna, il Genoa vira deciso su Floccari della Lazio, mentre il Lecce ottiene Strasser in prestito dal Milan.
Stasera (ore 23 in Italia) chiuderà il calciomercato brasiliano. Sapremo dunque se Tevez andrà al Corinthians o se Felipe Melo e Amauri torneranno a casa. Per i due bianconeri, ormai estromessi dal progetto Conte, è però più probabile la permanenza in Europa. Melo ha tanto mercato: piace a Galatasaray, Psg e Borussia Dortmund. Più complicato piazzare invece Amauri, con il suo ingaggio pesante come un macigno.