La City Marathon cambia strada per entrare nel gotha mondiale

Tre giorni di feste e kermesse e un percorso più veloce tutto cittadino

Roberto Bonizzi

Un anticipo di due mesi sul calendario e un nuovo percorso più veloce. La Milano City Marathon, alla sua settima edizione, ha deciso di fare sul serio e di crescere. Per diventare la maratona italiana più veloce del 2006 battendo il tempo stabilito a Roma il 26 marzo (2 ore 08'38" da David Kipkorir) che è anche il record al traguardo sotto la Madonnina, a firma del keniano Daniel Cheribo nel 2004. Una prestazione simile consentirebbe pure di centrare un altro obiettivo: l'ingresso nel gotha delle maratone mondiali insieme a New York, Londra, Berlino, Boston.
In mezzo a tante novità restano però legate alla tradizione partenza e conclusione. Colpo di cannone in corso Venezia, appuntamento l'8 ottobre alle 9,20, e nastro d'arrivo in piazza Duomo, 42 chilometri e 195 metri dopo. Insieme al testimonial di lusso, Stefano Baldini, campione olimpico in carica, titolo bissato agli Europei di Göteborg. Che sarà al via con il pettorale numero due (l'1 spetta al sindaco Letizia Moratti). Baldini non correrà tutta la gara ma «solo 20-25 chilometri, un test in vista della maratona di New York».
Gabriele Rosa allenatore che ha fatto la storia della maratona, oggi organizzatore della Milano City Marathon fissa i paletti della nuova edizione: «A Milano si può fare il record del mondo, solo così possiamo entrare stabilmente nell'élite mondiale». I nomi dei top runner non sono stati ancora resi noti, ma si sa già con certezza che ad animare la corsa ci saranno i keniani che di nome fanno Benson, Barus e Cherono. Ottimo il livello anche nella gara femminile e nella competizione riservata ai disabili.
Dall'altra parte, però, bisogna far «innamorare» Milano. E i milanesi. Lo sa Giovanni Terzi, assessore allo Sport del Comune: «Può essere un momento straordinario per mobilitare molta gente. Speriamo che Milano si lasci trascinare».
«Si comincia venerdì 6 ottobre - annuncia Matteo Pastore, direttore della Mcm -. In piazza Duomo verrà inaugurato il Marathon village. Il giorno successivo corso Buenos Aires sarà invaso dalle iniziative. Negozi aperti la sera, musica e giochi con una competizione speciale sul miglio aperta a tutti. E la Family walking, camminata di tre chilometri per famiglie da piazza Argentina a piazza Duomo». Le iscrizioni chiudono il 2 ottobre, costo 60 euro, ma fino a lunedì prossimo si può usufruire dello sconto (45 euro). Sul sito www.milanocitymarathon.it tutte le informazioni.