Civati, ds fuori corsa: «Non scegliete Faglia»

«Vi prego, non votate Civati». Appello di Giuseppe Civati, consigliere regionale Ds, che stavolta il partito non ha ricandidato in quel di Monza. E lui, appunto, ricambia invitando on line a non votare Ds. Scelta inevitabile per chi è rimasto tagliato fuori dalle decisioni prese dal Botteghino o per chi non condivide la politica del duo Faglia and Scanagatti, quella dicono dalla Cdl all’insegna del do you remember il «latte versato» e, raccontano al Tie Rose, dei limoni regalati alle elettrici pure fuori dalla campagna elettorale. Storielle di una Monza chic quanto basta e sempre pronta a cantare inni al mattone e alle motoseghe. Troppo, davvero troppo anche per Pippo Civati che al Pgt preferisce affrontare la scuola del platonismo della prima modernità.