Una Civic più pimpante che mai

da Offenbach

Sarà una delle star del Salone di Francoforte, dove sfilerà nelle vesti definitive. È l’ottava generazione della Honda Civic, una vettura che si distacca nettamente da quella in vendita ora. Con una lunghezza di 4,26 m la nuova Civic è una tipica rappresentante delle vetture di categoria media ma, in questo ambito, si presenta con un aspetto che coniuga l’originalità stilistica, ben ravvisabile da qualsiasi angolazione si guardi la vettura, con una certa aggressività determinata dalla muscolosità dei tratti. La nuova Honda arriverà nelle concessionarie a gennaio solo nelle versioni a 5 porte con motori a benzina di 1.4 e di 1.8 litri, rispettivamente con 83 e 140 cv, e turbodiesel Common rail di 2.2 litri da 140 cv. Successivamente, arriveranno anche le Civic a benzina con cambio meccanico-robotizzato, le versioni a propulsione ibrida e a tre porte, tra le quali figurerà anche la sportivissima Type-R.
All’ottava generazione, la Civic si può dire torni con una certa convinzione tra le medie d’intonazione sportiva grazie al profilo cuneiforme che accentua l’aggressività espressa dal frontale, basso e filante, e dalla coda «spezzata» dal lunotto arcuato che, accennando un piccolo spoiler, si sviluppa piuttosto orizzontalmente nella parte superiore e verticalmente in quella inferiore. All’interno la vettura ospita strumentazione e comandi in modo selettivo, ovvero avvantaggiando nella disposizione quelli di azionamento e consultazione più frequenti e importanti. L’abitacolo prevede la selleria posteriore che si può sollevare nella seduta in modo da creare una zona di carico nella parte normalmente riservata ai passeggeri.