Civitavecchia, accoltellato un minorenne in spiaggia In manette un albanese

Un ragazzo di 17 anni accoltellato all’addome la notte scorsa dopo un litigio avvenuto
vicino a un chiosco sulla spiaggia di Civitavecchia. In arresto un albanese 26enne, tradito dalle orecchie a sventola dell'amico

Civitavecchia - Un ragazzo di 17 anni è stato accoltellato all’addome la notte scorsa dopo un litigio avvenuto vicino a un chiosco sulla spiaggia di Civitavecchia. Il ragazzo ha chiesto aiuto alla polizia che l’ha soccorso trasportandolo all’ospedale dove è stato operato per le lesioni interne provocate dalla lama del coltello. In mattinata è stato arrestato l'aggressore, un giovane albanese di 26 anni. ora accusato di tentato omicidio e porto illegale di arma da taglio.

L'intervento della polizia Il ragazzo ha raggiunto il commissariato di Civitavecchia a piedi, comprimendosi l’addome per fermare l’emorragia. Ai poliziotti ha detto aver ricevuto una coltellata da un estraneo dopo una lite per futili motivi, degenerata vicino a un chiosco ubicato sulla spiaggia, nella zona di Largo Galli. Immediate le indagini della polizia: sul posto, oltre al personale del commissariato, sono intervenuti anche gli uomini della squadra mobile della questura. Intanto, nelle prime ore di questa mattina il questore di Roma Tagliente ha firmato il provvedimento di sospensione della licenza del chiosco vicino al quale si è verificata l’aggressione.

L'arresto dell'aggressore A tradire l’albanese che ha ferito il minorenne a coltellate sono state due poderose orecchie a sventola di un suo amico. La polizia di Civitavecchia è risalita al feritore grazie alla testimonianza di una delle tante persone sentite nell’ambito delle indagini, il quale ha riferito di aver notato che con l’aggressore c’era un ragazzo, molto probabilmente dell’Est Europa, con grandi orecchie a sventola. Un particolare, quest’ultimo, che attraverso le foto segnaletiche degli stranieri con precedenti penali, ha permesso di individuare un giovane romeno che ha, appunto, le orecchie a sventola. Individuato e interrogato, il ragazzo ha prima negato poi ha ceduto e ha indicato ai poliziotti l’amico che ha sferrato la coltellata. Il ventiseienne albanese è stato arrestato poco dopo all’interno dell’appartamento di Civitavecchia in cui abita.