Civitavecchia fa boom

I porti, in particolare quello di Civitavecchia, sono stati al centro dell’XI Euro-Med Convention che si è svolta nei giorni scorsi ad Atene per impulso del gruppo napoletano Grimaldi, una delle più importanti compagnie armatoriali d’Europa, che annualmente organizza forum itineranti nel Mediterraneo. Negli ultimi cinque anni il porto di Civitavecchia è diventato uno dei più affollati «parcheggi marittimi» delle navi da crociera. Nel primo semestre dell’anno i passeggeri che hanno attraversato il porto e la città di Civitaveccchia diretti alla capitale sono stati circa 250mila. Un balzo in avanti che ha evidenziato anche qualche problema, come quello delle banchine inadeguate (ne ha parlato il presidente dell’Autorità portuale laziale Fabio Ciani), la lunga gestione commissariale del porto. E le difficoltà, confermate dal direttore generale del ministero dei Trasporti Silvio di Virgilio, per il piano regolatore portuale che dovrebbe consentire la costruzione di quattro nuovi ormeggi riservati alle «Autostrade del mare», gestite con grande successo dal Gruppo Grimaldi Napoli e dirette a Barcellona, Tunisi e Costa Azzurra.