Civitavecchia Non mandano i figli a scuola: i carabinieri denunciano quindici genitori

Nell’ambito di servizi finalizzati al contrasto del fenomeno della «dispersione scolastica», i carabinieri di Civitavecchia hanno denunciato a piede libero 15 genitori, responsabili di inosservanza dell’obbligo dell’istruzione elementare dei figli. A tre mesi dall’inizio dell’anno scolastico, in vari comuni del litorale, i militari hanno effettuato numerosi controlli presso una trentina di istituti, tra elementari e medie, al fine di monitorare il fenomeno delle prolungate assenze dalle lezioni di alcuni giovani, dovute alla mancata vigilanza da parte dei genitori. I denunciati sono prevalentemente giostrai e immigrati stranieri residenti nei comuni di Ladispoli, Torrimpietra, Cerveteri e Civitavecchia.