Clamoroso: il dopato Sinkewitz pagherà i danni allo sponsor

Un tribunale tedesco condanna il ciclista a risarcire con 130mila dollari l'azienda danneggiata dallo scandolo

C'è sempre una prima volta: nel settore doping, questa è una novità assoluta. Il ciclista tedesco Patrick Sinkewitz dovrà pagare i danni al suo sponsor per essere risultato positivo al doping. Il tribunale della città tedesca di Fulda ha condanno il ciclista al pagamento di 127.820 dollari alla Foerstina, sponsor dell'ex corridore della T-Mobile. Sinkewitz risultò positivo nei controlli effettuati prima del Tour de France del 2007, ma venne squalificato per un solo anno, invece dei 24 mesi previsti dal codice antidoping, per aver collaborato alle indagini, fornendo nomi e cognomi di compagni e tecnici che l'avevano affiancato negli sporchi traffici. A squalifica scontata, Sinkewitz dovrebbe tornare alle competizioni quest'anno in una corsa a Lugano con il team PSK Whirlpool.