Clamoroso a Porto Rotondo: è tornato di moda il barbiere

Non c'è bisogno di conoscere il cognome. Lei è Francisca, l'estetista. E chi la cerca sa dove trovarla. Il passaparola è la vera anima del commercio. Perchè se i clienti arrivano nel suo studio di via Broggi 17 a Milano o in quello di via Belli 1 a Porto Rotondo, e ci arrivano come api sul miele, vuol dire che sono contenti. E lo raccontano agli amici. Da Londra a Parigi, dall'Austria all'Australia, «mi hanno appena chiamato da Sidney per prenotare una ceretta a Porto Rotondo». E che avrà di speciale questa ceretta? «È cremosa, si stende e si toglie con le mani - spiega Francisca, veterana del mestiere («mi ci dedico da 35 anni») - Non fa male. Assomiglia più a un massaggio che a uno strappo». Ma andiamo con ordine. Forte del suo successo e della sua clientela, Francisca ha deciso di investire ancora nella bellezza. Ha aperto un angolo coiffeur, a Porto Rotondo, di fronte al centro estetico (in via Riccardo Belli al 17. tel 347-30.79.463). Parrucchiere per uomo e donna. Per il primo non solo taglio capelli. Anche barbiere, come si usava una volta. «Quando gli uomini non correvano dal mattino alla sera, come fanno oggi, si concedevano una mezz'ora tutte le mattine. Un rituale antico: la barba, il massaggio, la lozione, l'impacco tiepido. Una coccola a occhi chiusi o leggendo il giornale. E dopo, la giornata, scivola via più leggera».
Ma il coiffeur non è Francisca. «È Vanny, scriva solo Vanny: lo conoscono tutti». Caratteristiche: milanese, stilista del capello, incontra i gusti del pubblico femminile. Vuol dire che non taglia troppo i capelli, ma sforbicia qua e là, assecondando i volumi del viso. Vuol dire che ti permette anche «di lavarti in casa la chioma» facendoti sentire sempre in ordine. Vuol dire anche che la tintura non è mai «troppa»: nè gialla, nè rossa, nè nera. «Ma un'armonia di nuances naturali». «Ecco - spiega Francisca - abbiamo investito in un momento di crisi perchè crediamo nella professionalità e nella qualità».
Qual è la particolarità del centro estetico di Francisca? Sicuramente è tutto l'insieme che attrae. «Curo molto le sopracciglia - spiega lei - Sembrano dettagli ma determinano lo sguardo. E le persone, poi, escono “valorizzate”. Poi sono molto richiesti i miei massaggi lifting al viso: sono trattamenti che hanno il potere di cambiarti: pulizia, vitaminizzazione, depurazione con latte e olio vitaminico. Quindi la crema per addolcire, da applicare col vaporizzatore ionizzato. Infine un massaggio per disinfiammare. E dopo la maschera che compatta la pelle e la prepara a una serata o all'abbronzatura. Uso acido ialuronico, vitamine purissime cosmoceutici. Molte clienti arrivano solo per pedicure curativo altre per la manicure, facciamo la “limatura gioiello”, unghie naturali, rinforzate dalla limatura, in ordine per venti giorni».