Clandestini Viado fermato 36 volte e mai espulso

In 13 anni è stato fermato 36 volte per identificazione e violazione alla legge dell’immigrazione e questa notte, un viado brasiliano è stato denunciato per resistenza da una pattuglia della polizia municipale. Secondo quanto spiega il vicesindaco Riccardo De Corato, A.D.S, 34 anni, ha reagito agli agenti che gli hanno chiesto di esibire i documenti, dopo che un cittadino li aveva chiamati alle 3.45 accusando il brasiliano di avergli danneggiato l’auto. Nella colluttazione uno degli agenti, cadendo a terra, ha riportato lesioni guaribili in 7 giorni.
L’extracomunitario, con precedenti penali per violenza, dal 1996 era già stato fermato 36 volte ed è stato denunciato a piede libero, in quanto era già stato arrestato per inottemperanza al decreto di espulsione emesso nel 2006 dalla Questura di Belluno.
«Ancora una volta - conclude De Corato - dobbiamo commentare un fatto assurdo. E la beffa è che questo clandestino non possiamo riarrestarlo perché era già stato fermato per non aver ottemperato al decreto di espulsione».