Clarence dinamite, Nesta rusticano

5 DIDA. Ogni partita regala un paio di brividi, uscite goffe oppure fuori tempo. Per fortuna il Toro non ha artigli ma resta, per il Milan, una specie di roulette russa.
6 CAFU. Se non pretendesse di essere un ragazzino e di andare ancora in attacco in sequenza, potrebbe fare un figurone.
7 NESTA. È l’ancora che tiene ferma la difesa sballottata dalle incursioni altrui. Vince ogni duello rusticano.
6 BONERA. Perde quasi tutti i duelli in quota con Stellone, rimedia in velocità recuperando qualche prezioso pallone.
7 FAVALLI. È un’altra sorpresa positiva di questa primavera rossonera: difende, attacca, chiude e rilancia.
6 BROCCHI. Se fa il Brocchi, il suo contributo diventa prezioso. Se invece tenta palleggi arditi, c’è il rischio di figuracce. Dal 40’ st SIMIC sv
7 PIRLO. È uno dei mondialisti che stanno arrivando. In ritardo ma stanno arrivando al top della condizione. Svelto di piede e di testa.
7 AMBROSINI. È in buona forma e Ancelotti lo ferma dopo un tempo. Dal 1’ st GOURCUFF 5. Il ragazzo invece di fare progressi, arretra.
7 SEEDORF. Ha la dinamite nei piedi e quando esplode il suo destro son dolori. Da vice-Kakà poi è una garanzia per i suoi. Dal 20’ st JANKULOVSKI 6. Firma il cartellino e tenta anche il gol.
5 GILARDINO. Il Toro non è il Manchester ma è sempre fuori posizione.
5.5 RONALDO. Toglie di mezzo Brevi e regala un paio di chicche. In gergo il suo si chiama permesso sindacale.
All. ANCELOTTI 7. Vincere risparmiando Kakà: missione compiuta.
TORINO
5 ABBIATI. Non costituisce una valida alternativa a Dida.

5 COMOTTO. Se la cava riducendo all’indispensabile i rischi.
5 BREVI. Ammonito, commette fallo su Ronie e lascia i suoi in dieci.
6 FRANCESCHINI. Gilardino non gli procura mai un grattacapo.
5 BALESTRI. Sembra si danni l’anima, fa veramente molto poco.
5 DE ASCENTIS. Rimane a guardia del bidone senza far niente di utile.
5 ARDITO. Se recupera qualche pallone non sa a chi darlo.
5 LAZETIC. Impalpabile. Dal 35’ st OGBONNA sv

6 ROSINA. Per un’ora cerca di fare il Toro, caricando da solo tutto il Milan. Dal 40’ st GALLO sv
5 COCO. Toh chi si rivede: un paio di galoppate e stop, si ferma nello spogliatoio. Dal 1’ st MUZZI 6.5. Il più vivo di tutti.
5 STELLONE. È il Gilardino del Toro, fa la sponda per nessuno.
All. De Biasi 5. Salvare il Toro diventa una impresa titanica.
Arbitro MESSINA 6. Sbaglia qualche dettaglio.