Clarins spicca il volo a Parigi

L’andamento incerto di New York ha frenato il rally che, all’inizio, si stava delineando sulle piazze europee. Queste tuttavia chiudono in positivo grazie alla buona tenuta dei telefonici e all’ulteriore rafforzamento dei petroliferi, con il greggio che ha toccato gli 80 dollari al barile. Nei telefonici crescono Vodafone (più 1,8%) e Deutsche Telekom (più 1%), mentre correggono i titoli delle compagnie aeree, con Lufthansa ed Air France in calo di oltre il 3%; penalizzata Sas che a Stoccolma perde il 2,6% dopo i due incidenti di questi giorni. A Parigi rally di Clarins (più 8,2%) ai rumors di una offerta in arrivo da parte di L’Oréal che, a sua volta, cresce del 2,5%. Segno negativo per i tecnologici, con Infineon che arretra del 2,2% e StM dell’1,3 per cento.