Classica Iorio dirige la Verdi nella Quinta di Mahler

Torna a dirigere la Verdi l’italo-inglese Damian Iorio, stasera, domani e domenica in Auditorium Cariplo (info: 02-83389401/2/3, www.laverdi.org). E lo fa alla grande, con la pura magia della Quinta Sinfonia di Mahler, preceduta dai «Silenzi» di Gian Francesco Malipiero. Il programma si apre dunque con le «Pause del silenzio», una delle più belle pagine del sinfonismo italiano del XX secolo, composta nel 1917 dall’autore veneziano, in un periodo di profondo turbamento causato dalla prima guerra mondiale. Gustav Mahler, invece, compose la Sinfonia n. 5 nelle estati 1901 e 1902 e diresse personalmente la prima esecuzione a Colonia nell’ottobre 1904, continuando tuttavia ad apportare modifiche all’interpretazione fino al 1909. L’opera costituisce, come le seguenti nn. 6 e 7, un ritorno alla musica puramente strumentale, e si compone di cinque movimenti.