Classifica Fifa, l'Italia torna in testa

Milano - Grazie alla doppietta di Luca Toni e al 2-0 inflitto alla Scozia a Bari nell'ultimo match di qualificazione per Euro 2008, l'Italia ha riconquistato la testa del ranking Fifa dopo un solo mese di interregno dell'Argentina. Un sorpasso determinato anche dall'assenza dal campo di gioco della Selecciòn albiceleste, che in questo periodo non giocato nemmeno un incontro. Buone notizie anche per Olanda, salita dal settimo al sesto posto, Portogallo, dall'ottavo al settimo e Spagna, dal decimo al nono. Scivolone, invece, per l'Inghilterra, che ha perso due posizioni e ora è ottava. Piccolo passo indietro anche per la Repubblica Ceca, dal nono al decimo posto, conseguenza della sconfitta interna contro la Germania e il pari in Israele negli ultimi match di qualificazione a Euro 2008. Decisa, poi, la crescita di Turchia (diciassettesima, dieci posizioni guadagnate), Eire (trentunesima con venti posizioni guadagnate) e Irlanda del Nord (trentatreesima con quattordici posizioni guadagnate). Quest'ultima, grazie alla clamorosa vittoria sulla Svezia, ha eguagliato la sua miglior posizione di sempre (datata maggio 1994) nella classifica Fifa. I successi nelle qualificazioni in Coppa d'Africa, invece, hanno prodotto l'ascesa di Camerun, ora tredicesimo con cinque posizioni guadagnate, Nigeria, ventisettesima con un miglioramento di nove, e Guinea, cinquantesima con dodici posizioni guadagnate. Curiosità finale: il miglior saldo ce l'ha il Liechtenstein, ora centotrentunesimo con 31 posizioni guadagnate, grazie al successo contro la Lettonia, la quarta vittoria di sempre nella storia della nazionale.

Queste le prime dieci posizioni del ranking Fifa, aggiornato al 18 aprile (tra parentesi la variazione rispetto alla classifica precedente): 1. Italia (+1) 1.604 punti; 2. Argentina (-1) 1.594; 3. Brasile 1.520; 4. Francia 1.496; 5. Germania 1.393; 6. Olanda (+1) 1.302; 7. Portogallo (+1) 1.292; 8. Inghilterra (-2) 1.278; 9. Spagna (+1) 1.237; 10. Repubblica Ceca (-1) 1.169.