Clementina libera nel silenzio dei nostri pacifisti

Finalmente abbiamo riportato a casa una ragazza che non ce ne farà pentire, al contrario delle Simone e della Sgrena che, oltre alla vita di un bravo servitore dello Stato, ci sono costate soldi, propaganda politica e strumentalizzazioni da parte della sinistra. L’unica poveraccia che faceva solo del bene, la brava Clementina, una volta rapita è stata sepolta dall’assordante silenzio dei professionisti dello strepito nei casi Simone e Sgrena, che, oltretutto, si sono messe nei guai in maniera colpevole. Evidentemente vale più chi fa politica (ovviamente da sinistra) di coloro che si occupano seriemente e generosamente del prossimo.
Auguri di cuore a Clementina Cantoni e alla sua famiglia, nonché un grazie al governo e a tutti coloro che si sono adoperati per la soluzione del rapimento da parte di un italiano orgoglioso di tutti loro.