Tra Clerici, Conti e Pupo una Carrà dea bendata De Filippi alla domenica

da Milano

Zelig, Paperissima, C’è posta per te e forse La Pupa e il Secchione su Canale 5. Carramba ritorna la Carrà, I migliori anni, uno show che ripercorre la vecchia Tv con la Clerici e un sabato tutto luci, balli, canzoni e sketch su Raiuno guidato nientemeno che da Pupo. Le serate autunnali in Tv saranno all’insegna dell’intrattenimento a tutto spiano: banditi calcio e cinema, le reti ammiraglie nella prossima stagione punteranno soltanto su due generi: lo show e la fiction. Arrivando anche a quattro serate di varietà alla settimana. Il motivo è semplice: i film non funzionano e il calcio (quello rimasto alla tv pubblica) attira abbastanza pubblico solo nelle grandi occasioni. I palinsesti sono ancora in via di definizione e potranno subire ancora qualche cambiamento, soprattutto nel day time (Sposini - si è saputo nei giorni scorsi - presenterà la Vita in diretta e Michele Cucuzza Unomattina), mentre l’impianto sull’intrattenimento è tracciato.
Partiamo da Canale 5, non soggetta alla bufera politica come Raiuno, ma invece più sensibile ai «desiderata» delle grandi star interne. Come lo scorso anno, la rete punta sul classico, sugli show, alcuni ventennali, che continuano ad avere successo e dunque non si cambiano. A metà settimana andranno in onda i comici guidati da Claudio Bisio e Vanessa Incontrada, seguiti al venerdì dalle papere presentate da Gerry Scotti e Michelle Hunziker, e al sabato, come tradizione, le vicende sentimentali e drammatiche di Maria De Filippi. Il punto interrogativo rimane sulla domenica: da tempo si riflette su un ritorno della Pupa e il Secchione, che l’anno scorso fu il fenomeno di Italia 1, ma a Mediaset non si è convinti che possa funzionare ancora ed è difficile trovare un cast di persone che risultino «naturali». Nel caso la conduzione sarebbe affidata ad Enrico Papi. Ma si stanno valutando anche altri format. Le forti novità di Canale 5 solo al pomeriggio e alla domenica. Da tempo (da quando Tempesta d’amore è stata traslocata su Rete 4) c’è il problema della fascia oraria 17-19: quest’inverno i telefilm non hanno raggiunto gli ascolti necessari rendendo debole anche il traino al quiz preserale. Bene, si sta pensando a un Pomeriggio Cinque, sull’esempio di Mattino Cinque guidato con successo da Barbara D’Urso e Claudio Brachino coinvolgendo sempre la presentatrice e il direttore di Videonews (se non sarà pronto per settembre, potrà slittare di qualche mese). Già Costanzo qualche anno fa provò l’esperimento per poi tornare alla seconda serata. La domenica è quasi sicura la ventilata divisione in fasce: nelle prime ore del pomeriggio il fortissimo talent show Amici della De Filippi (che resterà anche al sabato, dunque sarà in onda tutti i giorni - non sempre guidato da Maria - nella solita formula in preparazione al serale primaverile), a seguire una nuova Buona Domenica (ridimensionata come quantità di ore e ripensata) guidata da Paola Perego, che sarà impegnata anche con La Talpa su Italia Uno. A seguire il Milionario. Mentre Verissimo rimarrà, come preferisce anche Silvia Toffanin, al sabato. Per le grandi fiction basta citare Amiche mie, il Sex and the city italiano ambientato in corso Como e Milano e la nuova serie di Distretto di polizia.
L’eterna concorrente, Raiuno, cerca di mettere insieme un palinsesto più nuovo. Dello scorso anno resta I migliori anni, lo show di successo dedicato ai decenni guidato da Carlo Conti che dovrebbe andare in onda al venerdì. Il grande ripescaggio è Raffaella Carrà: se le trattative ancora in corso andranno a buon fine, la primadonna della Tv italiana farà uno show al mercoledì sullo stile di Carramba che sarà abbinato alla Lotteria Italia: chi meglio di lei può impersonare la dea bendata? Si stanno studiando altri due programmi: uno è un format francese, legato al filone della nostalgia televisiva con Antonella Clerici (vip della Tv che ripercorrono in modo divertente e ironico momenti memorabili della loro carriera), l’altro - quello del sabato - lo sta preparando come sempre la casa di produzione di Bibi Ballandi. Probabile la conduzione di Pupo insieme a Ernesto, il bambino-fenomeno scoperto a Ti lascio una canzone: ospiti numeri uno dello spettacolo, dello sport, della musica. Spostata la Champions League su Raidue, di sport se ne vedrà ben poco, stesso discorso per il cinema. Dunque grande spazio alla fiction: la serie lunga è Provaci ancora prof con Veronica Pivetti e poi le miniserie, come tradizione, la domenica e il lunedì. Tutta invece da risolvere la questione Affari tuoi: dato che Insinna ha deciso di dedicarsi al teatro, si è alla ricerca di un nuovo presentatore: scelta difficile vista l’importanza del giochino dei pacchi in prima serata, da sempre in guerra con Striscia la notizia. Dalle parti di Raiuno si è visto Pierino Chiambretti, che già prese in considerazione la proposta qualche anno fa: dopo il suo ottimo Sanremo lo si rivorrebbe in Rai, però il suo contratto con La7 scade a fine dicembre e non si sa ancora se in autunno rifarà Markette.