La Clerici al Tg1: «Morgan ci sarà» Ma la Rai smentisce subito

«Ti do questo scoop: Morgan sarà al Festival di Sanremo. Non so ancora in che modo, ma ci sarà». Così a bruciapelo, parlando ai microfoni di Vincenzo Mollica del Tg1, ieri sera Antonella Clerici, che finora era stata abbottonatissima, ha dato un annuncio che non appena lanciato già si preannunciava come l’argomento del giorno di oggi qui all’Ariston quando sarà presentato ufficialmente il ruolino di marcia della sessantesima edizione. A fianco della conduttrice durante l’intervista, il direttore artistico Gianmarco Mazzi.
Ma in realtà l’annuncio della Clerici è diventato un caso già nella serata di ieri, visto che a stretto giro di dichiarazione i vertici della Rai hanno smentito la conduttrice. «Morgan non sarà in nessun modo al festival di Sanremo né di persona né in video. È quanto si apprende in ambienti della direzione generale della Rai dopo l’annuncio al Tg1 di Antonella Clerici sulla presenza del cantante escluso dal festival». Così si legge nel lancio dell’Ansa diffuso alle 21.01.
Per parte sua il diretto interessato dice di cascare dalle nuvole. «Non so nulla, sono in attesa - ha commentato poco dopo l’annuncio e la relativa smentita -. C’è in me uno sdoppiamento: Morgan da una parte e Marco Castoldi dall’altra. Ma entrambi non hanno idee precise...».
Ricapitolando. Dopo due settimane di tiremmolla, secondo la Clerici Morgan entrerà in qualche modo nella scaletta dello show. Non si sa ancora come: magari con un video oppure con una lettera aperta o grazie a qualche altro stratagemma. Però la Rai esclude qualunque presenza. Potrebbe essere che a Sanremo venga organizzato un concerto o un evento durante la settimana del Festival. Vedremo.
Il cantante era stato escluso dalla competizione dopo che in un’intervista a Max - malamente smentita e di cui non si è mai sentito l’audio - aveva fatto l’apologia della cocaina fumata come antidepressivo, riportando fra il serio e il faceto il parere di un medico. Apriti cielo: sono intervenuti persino scienziati e associazioni di consumatori, tutti scatenati nelle critiche (giuste). Adesso però sembra tornare in gioco anche se non in gara. E l’ormai infinito caso Morgan sarà di nuovo l’argomento del giorno.
Tanto per dire. Meno di un’ora dopo l’annuncio della Clerici, un politico aveva già piazzato la sua bella dichiarazione sul caso. Per la cronaca, il sottosegretario ai Beni culturali Francesco Giro (Pdl).