Un clic e mi compro un manoscritto della «Laurenziana»

Acquistare e scaricare testi, partiture e foto online. Ecco il primo servizio di e-commerce realizzato da una pubblica amministrazione

Basta un clic per farsi un’idea precisa di cosa Benedetto Croce intendesse per «patrimonio letterario italiano». Così come basta un “colpetto” di mouse per ammirare gli spartiti originali del Falstaff di Verdi e della Bohème di Puccini. Sono solo due esempi della nuova offerta digitale del portale www.internetculturale.it, organizzato e promosso dal ministero dei Beni culturali. Al tradizionale sistema di consultazione integrato delle risorse digitali di biblioteche e archivi italiani si affianca da oggi la possibilità per la Pubblica amministrazione di offrire un servizio di e-commerce che permette di acquistare e scaricare online contenuti digitali in alta risoluzione. Se si trattasse di ordinari testi a stampa, magari ancora presenti in qualche Remainder’s, non ci sarebbe poi tanto da vantarsi. In realtà l’offerta proposta è di consultare biblioteche e archivi che proteggono tesori di incomparabile valore documentario. E una piccola «transazione commerciale» per avere a casa (in alta definizione) manoscritti della Biblioteca Medicea Laurenziana o spartiti del Conservatorio di San Pietro alla Majella finisce per essere un’opportunità non solo per studiosi o studenti, ma anche per semplici lettori.
«L’operazione portata avanti dal Ministero - spiega Amedeo Quondam, direttore del dipartimento di Italianistica dell’Università La Sapienza - garantisce un concreto utilizzo del nostro patrimonio letterario. La consultazione e l’acquisizione dei periodi letterari preunitari, dei titoli della Biblioteca laterziana di Benedetto Croce o degli incunaboli della Laurenziana non viene affidata al disordinato capriccio di un motore di ricerca. Il portale guida infatti l’utente alla consultazione proprio come un bibliotecario o un professore». Dedicata specificatamente ai giovani anche una sezione di «viaggi tridimensionali», con visite guidate della michelangiolesca Biblioteca Laurenziana o una lettura per immagini della Commedia dantesca.