Un clic in rete aiuta gli studenti a trovare casa

Il sito www.kijiji.it ha già messo in contatto più di 5.500 giovani

Siete universitari e come tutti gli universitari avete problemi a trovare una casa in città? L’aiuto viene da Internet. Il sito di annunci gratuiti www.kijiji.it vi aiuterà a cercarla e a condividerne le spese mettendovi in contatto con i 5.500 studenti con il vostro stesso problema che si sono già rivolti al sito. In particolare kijiji sarà «fisicamente» presente dal 6 al 29 novembre nelle principali università milanesi dove alcuni responsabili mostreranno ai giovani come funziona e che cosa offre. Saranno giornate divertenti, basti pensare che tre Fiat 500 degli anni ’70, rimesse a nuovo per l’occasione, porteranno i futuri inquilini all’indirizzo individuato.
Poiché non sempre è facile trovare la persona giusta con cui stare, Kijiji.it ha raccolto, per tre mesi (giugno-agosto ’06), oltre 700 risposte a un sondaggio realizzato online tra coloro che abitualmente frequentano il sito, chiedendo di esprimere il proprio parere su come e perché condividono la casa e con chi vorrebbero o non vorrebbero mai abitare. Il campione che ha partecipato è costituito al 62% da uomini e al 38% da donne e ha un’età compresa tra i 20 e i 40 anni. Dal sondaggio è emerso un quadro chiaro del fenomeno che ha regole ferree, miti e fobie.
Dalle risposte si evince che quello che conta quando si cerca un nuovo compagno di casa è stare bene insieme, valore discriminante per oltre il 50% degli intervistati che dichiarano che trovare le persone giuste sia addirittura più importante che vivere in una casa bella con tutti i servizi, vicina al lavoro o all’università e pagare poco. Dunque è l’amicizia il vero metro di giudizio, considerato che solo il 2% ritiene importante trovare coinquilini che sappiano cucinare bene o che facciano regolarmente le pulizie (5%).
Allora la convivenza è tutta rose e fiori? Sì, purché siano rispettati i patti; non si transige sul mancato rispetto degli spazi (è il primo motivo di fastidio dichiarato), né sul fatto che i coinquilini prendano le cose altrui.
Info. 02 36160095.