Un cliente ferito e un bandito in coma Sparatoria alle Poste per mille euro

Hanno sparato per mille euro di bottino i due banditi che ieri mattina hanno rapinato un ufficio postale a Bollate, provincia di Milano. I due sono entrati intorno alle nove con i volti coperti da passamontagna e impugnando una mitraglietta e una pistola. Hanno minacciato i dipendenti e uno di questi ha opposto resistenza ai rapinatori. Prima di andare via uno dei banditi ha sparato alla gamba dell’uomo, Calogero C., 47 anni, forse per «punirlo» per la poca collaborazione. I banditi sono fuggiti a bordo di un fiorino. L’auto è stata subito segnalata da una dipendente ai carabinieri che l’hanno intercettata a Novate Milanese. Qui la gazzella si è affiancata all’auto dei malviventi e il conducente armato ha fatto fuoco contro il militare. Il carabiniere ha risposto e ha ferito l’uomo al volto prima che l’auto dei banditi si fermasse. Uno dei due rapinatori è sceso e ha provato a scappare ma è stato rincorso e fermato da un militare. L’altro, ferito, si è nascosto dietro la portiera e ha tentato di fare fuoco ancora sul carabiniere che ha risposto ferendolo gravemente all’addome. L’uomo, Andrea Lanzutti, 36 anni, è stato trasportato in coma all’ospedale. Il complice fermato mentre tentava la fuga è Vincenzo Modesto, 39 anni.