Clienti si bevono 1000 euro di vino

Un intero bancale di bottiglie di vino. Questo il bottino di due ladri che si sono spacciati per dipendenti di una ditta cliente di un'enoteca e hanno caricato sul furgone merce per un valore di mille euro. La truffa è avvenuta ieri mattina in via Cosenza con una tecnica degna di una commedia all’italiana degli anni ’60 con Totò e Peppino De Filippo. I due malviventi infatti si sono presentati dal grossista facendo il nome di un suo cliente che li avrebbe appunto incaricati di ritirare il bancale. L’uomo non ha avuto problemi, li ha anche aiutati a caricare la merce e quindi ha rilasciato regolare fattura. Come del resto chiesto dai due scrupolosi incaricati. Solo dopo che i due si sono allontanati, il titolare dell'enoteca ha chiamato il «cliente» per perfezionare il pagamento. Il «cliente» però non ne sapeva nulla. Sulla truffa indagano i carabinieri della stazione Affori. Mentre i truffatori staranno probabilmente brindando alla salute del fiducioso commerciante.