La Clinton promette: «Mai più in gara per la Casa Bianca»

Hillary Clinton non si ricandiderà più. L’ex first lady statunitense ha indicato in «probabilmente zero», su una scala da uno a dieci, le possibilità che l’America la veda di nuovo aspirare alla presidenza. Durante un’intervista le è stato chiesto se c’era la possibilità di una nuova corsa alla Casa Bianca, magari nel 2012 (quando avrà 65 anni). Hillary lo ha escluso citando un detto popolare americano: «Si fiorisce quando si è piantati», in pratica ogni fiore ha la sua stagione. E secondo la Clinton la stagione giusta era il 2008. La senatrice di New York, sconfitta da Barack Obama nella corsa alla nomination dei democratici, non ha comunque voluto fare chiarezza sul suo futuro, escludendo anche di aspirare all’incarico di leader del Senato o di giudice della Corte Suprema, due poltrone per cui si era parlato di lei. «Non sono alla ricerca di alcuna altra posizione che non quella di senatrice di New York», ha detto parlando al network FoxNews dalla Pennsylvania, Stato chiave nel voto del 4 novembre, dove l’ex First Lady sta facendo campagna per Obama.