Clonavano pin: truffa milionaria

I carabinieri della compagnia Trastevere hanno arrestato una banda di hacker che su internet riusciva a rubare i codici segreti di carte di credito di ignari cittadini, effettuando poi acquisti on line in tutto il mondo, per sé o per conto di altri in cambio di una percentuale in denaro sul valore della transazione effettuata. La banda, costituita da due cittadini romeni e due bengalesi, aveva la sua «base operativa» all’interno di un call center al Casilino. Sequestrati migliaia di codici pin appartenenti a cittadini di numerose nazionalità, hard disk e cd.