Clooney a Menaggio come una cometa

10 a George Clooney. Indescrivibile. Come una cometa di Halley, brillantissimo, sabato scorso è apparso alle invidiate dame invitate al golf di Menaggio per la festa del centenario del club. Inutile dictu, ha plebiscitariamente avuto un effetto rinvigorente/tonificante sull'ormone delle signore presenti. Peccato dover aspettare altri cento anni per un simile miracolo. (PS ricordarsi di iscriversi a Menaggio...)
9 alla lunghezza delle dita. Rivelatrice. Secondo i risultati di una recente scoperta ad alto tasso scientifico, coloro i quali presentano un anulare più lungo dell'indice sarebbero geneticamente predisposti per la matematica. Golfisti, occhio! Non sarà mica solo a causa di un dito troppo corto se i briganti dello score fanno quattro, ma scrivono tre?!...
5,5 alla terza (o quarta?) signora Daly. Rambo in gonnella. Armata di un coltello, nella notte tra giovedì e venerdì scorsi ha cercato di aggredire nel sonno suo marito, il campione americano John Daly. Non si conoscono i motivi del contendere. Una cosa sola è certa: che era la prima volta in assoluto che una moglie di «Barbablù» Daly avesse il coltello dalla parte del manico...
5 agli amori non corrisposti. Come il golf. L'esperienza insegna che non si può costringere nessuno ad amarci. È un po' come cercare di fare un birdie a tutti i costi. Rincorrerlo troppo non fa che peggiorare il gioco. Meglio saper aspettare. Al limite potrebbe essere una buona idea portare l'amato/a a Roma: dicono che l'aria che si respira lì sia, come dire? più... euforizzante...
4 alla signora Sabbatini. Poco riservata. Seguendo dal fairway il marito Rory impegnato nel secondo giro di un torneo americano, la miss cercava di tenere alto l'umore del consorte indossando una vistosa maglietta con stampato a caratteri cubitali «Keep It Up». Per favore, qualcuno spieghi alla signora in questione che un difettuccio privato non è mai così grave come un'indecenza pubblica...