Club compra titolo: lo prevede la legge Fifa-Uefa contrarie

Madrid. Compra il titolo sportivo di una squadra di seconda divisione, ma ora rischia di essere esclusa dal torneo. Il Granada 74 è la prima società che si avvale della nuova regola, varata in Spagna, che permette di comprare un posto in un campionato superiore acquistandolo da un club che milita in quel torneo (la Ciudad di Murcia, ndr), un po’ come succede nello sport Usa o nella pallavolo italiana. Fifa e Uefa hanno però inviato una lettera alla federazione spagnola, sottolineando che quanto accaduto «viola un principio fondamentale del calcio, secondo cui la promozione di una squadra avviene grazie ai risultati conquistati sul campo e non attraverso operazioni di tipo finanziario», e chiedendo di «sospendere il Granada 74 dal campionato». «Il torneo inizia il 26 agosto, Fifa e Uefa non possono ribaltare ciò che è consentito dalla legge», la risposta del vicepresidente della Lega, Javier Tebas. Il portavoce della Federazione iberica, Jorge Carretero, dice: «Saranno i legali a stabilire se il campionato partirà con il Granada». Carlos Marsa, presidente del club, parla di equivoco: «Non è stato spiegato che abbiamo acquistato il 100% delle azioni del Murcia, un’operazione regolare».