Il club fondato da 5 ragazzi di Boccadasse

Boca come Boccadasse. Dal borgo genovese di pescatori partirono molti degli emigranti che alla fine del 1800 sbarcarono in Argentina. Nacque così, a Buenos Aires, il barrio (quartiere) de la Boca, oggi famoso per il tango e per aver dato il nome alla squadra di calcio - il Boca Juniors - fresca vincitrice della Coppa Libertadores, il torneo che incorona i campioni del Sudamerica come la Champions League fa con l’Europa. Il Boca Juniors fu fondato il 3 aprile del 1905 da cinque giovani genovesi che di cognome facevano Baglietto, Scarpatti, Sana e Forenga, e da allora il legame con Genova lo porta nel nome: in Argentina, il Boca Juniors è per tutti la squadra «xeneize», versione spagnolizzata del nostro zeneize.
La camiseta (maglia) del Boca, «xeneizes» lo portava scritto in bella evidenza. Grande tifoso nonché ex stella del Boca è Diego Armando Maradona, che spesso - quando è in una buona salute - assiste alle partite della sua squadra dagli spalti della Bombonera, il catino infuocato dove i gialloblù di Buenos Aires ricevono gli avversari. Con il Boca hanno giocato altre vecchie conoscenze del calcio italiano, come Gabriel Bastituta e Juan Sebastián Verón, poi arrivato alla Samp. Le star di oggi sono invece il centravanti Martín Palermo e il centrocampista Juan Román Riquelme che con i loro gol hanno portato la squadra a vincere la Libertadores. Grazie a questo successo, a dicembre il Boca sfiderà il Milan nella finale della Coppa Intercontinentale.
La storia del Boca è un po’ la storia dell’immigrazione ligure in Argentina. Si calcola che fra il 1850 e il 1915 arrivarono 90mila liguri nel Paese e che oggi i loro discendenti siano almeno 300mila. Molti diventarono braccianti nelle praterie (pampas) e operai nella costruzione di strade e ferrovie. Ci furono anche imprenditori che fondarono imprese nei più diversi campi: dai cantieri Devoto ai Basile delle sartorie, dal Giusto delle selle al Ferdinando Maria Perrone che tornò arricchito a Genova e fondò il Secolo XIX. E una delle grandi «imprese» dei liguri in Argentina fu anche il Boca Juniors.