Il club Mugnaini festeggia 40 anni dedicati a Mantovani

Quarant'anni di storia festeggiati a base di stoccafisso. Il Sampdoria club Rivarolo «Gloriano Mugnaini» celebra i 40 anni della fondazione chiamando a raccolta tutti i soci e la famiglia blucerchiata. Lunedì sera al Dopolavoro ferroviario di Rivarolo, sede storica del club blucerchiato, un centinaio di tifosi della Samp hanno fatto festa insieme ai dirigenti di ieri e di oggi. Il Sampdoria club Rivarolo da anni si distingue non solo come punto di riferimento per i tifosi doriani in Valpolcevera ma anche per l'impegno nel sociale con l'ormai consueto appuntamento annuale con la manifestazione «Omaggio a Paolo Mantovani», concorso di disegno dedicato ai bambini delle scuole elementari sui valori e i temi dello sport che continua a riscuotere grande successo «e anche un impegno continuo - racconta Maurizio Lavagna - per portare allo stadio persone che vogliano vivere il calcio come una manifestazione sportiva e momento di aggregazione». Alla grande festa erano presenti per la squadra Gianluca Berti e Fabio Quagliarella, c'era la dirigenza di ieri con Ludovica Mantovani in rappresentanza della famiglia Mantovani e un altro figlio illustre, Vittorio Garrone, che ha fatto le veci dell'attuale presidente Riccardo Garrone che ha dovuto dare forfait a causa della riunione di Lega che lo ha tenuto impegnato a Milano. Ad accompagnare la serata Vittorio De Scalzi e Nico De Palo che hanno dedicato a Paolo Mantovani «Lettera da Amsterdam», la canzone preferita dal presidente della Sampd'oro e contenuta dall'album composto dai New Trolls per la Sampdoria. Festa riuscitissima per un club ricco di storia e dedicato a Gloriano Mugnaini, storico tifoso blucerchiato e tra i fondatori della «Federazione clubs blucerchiati» che Maurizio Lavagna, vera anima del club polceverasco, ha ricordato come «grande insegna del pubblico blucerchiato a cui, caso unico nell'intero panorama calcistico, Paolo Mantovani ha deciso di intitolare il centro sportivo di Bogliasco».