Cobolli Gigli «Un’ingiustizia»

Napoli. Grande euforia nello spogliatoio del Napoli dopo il netto, anche se contestato, successo sulla Signora. L’allenatore Reja è logicamente molto contento: «Li abbiamo aggrediti a centrocampo, Blasi è stato straordinario anche sotto il profilo tecnico. Riguardo ai rigori, dalla panchina mi erano sembrati netti tutti e due, poi rivedendo le azioni in televisione, forse il primo era un po’ dubbio...».
Sull’altro fronte il presidente Cobolli Gigli è categorico: «Si vedeva dalle tribune che non erano rigori. Me l’hanno detto persino i tifosi del Napoli. Lo stesso De Laurentiis mi ha detto: scusaci. Ma l’arbitro e i guardalinee dov’erano? Hanno sbagliato due volte: è inaccettabile. Non voglio dire che siamo perseguitati, ma chiaramente è un’ingiustizia».
Da rilevare, purtroppo, un episodio antipatico: un assistente cameraman di Sky a partita finita è stato colpito sotto un occhio da una sassata e si è accasciato a terra dolorante.