Coca nascosta in auto Arrestati due nomadi

Dieci chili di cocaina sono stati scoperti dalla squadra investigativa del commissariato di Quarto Oggiaro nelle speciali paratie ricavate nelle portiere di una Mercedes classe A con targa francese fermata per un controllo. A bordo dell'automobile viaggiava una coppia di nomadi croati, entrambi ventenni, incensurati, padre e madre di un neonato di appena 5 giorni e che ancora è ricoverato nel reparto maternità dell'ospedale Sacco.
I due, che avevano documenti falsi, sono stati identificati grazie a una precedente fotosegnalazione e alla comparazione delle impronte. Si è scoperto così che sono domiciliati al campo nomadi di via Monte Bisbino di Baranzate, dove stavano portando l'auto imbottita di droga.
La Mercedes è intestata a un'altra nomade croata, residente in Francia. I giovanissimi corrieri sono ora a S.Vittore accusati di accusa di traffico internazionale di stupefacenti e falsificazione di documenti. Si attendono le disposizioni del Tribunale dei minori sull'affidamento del neonato.