Cocaina: 4 in manette

Spacciavano cocaina in diversi quartieri della capitale ma sono stati individuati dagli agenti della squadra mobile. Nei loro confronti sono state emesse ordinanze di custodia cautelare in carcere. Alla fine manette per cinque persone, tre nigeriani, un italiano e un cinese, nel corso di una indagine, chiamata «Torre di Babele». Gli investigatori della VII sezione hanno avviato l’indagine dopo il racconto, poi rivelatosi inventato, di una nigeriana che denunciò il sequestro della figlia. Partendo da questo episodio, gli agenti, tramite intercettazioni telefoniche, hanno ricostruito il giro di spaccio di droga messo su dal gruppetto multietnico. Prima sono stati individuati i nigeriani, 2 di 47 anni, il terzo di 43, poi l’italiano di 32 anni e il cinese di 29 anni, ancora ricercato. Secondo gli investigatori, i 5 rifornivano di droga spacciatori sparsi un po’ in tutta Roma attraverso un sistema capillare di smercio fino alla vendita della piccola dose. Nel corso dell’indagine sono stati sequestrati 4 chili di cocaina e la notte scorsa durante le 20 perquisizioni effettuate dalla mobile è stato fermato anche un italiano trovato in possesso di 200 grammi di hashish.