Cocaina: decine di banchieri nelle cliniche svizzere

Molti arrivano dalle principali piazze d'Affari, come Londra, per disintossicarsi

Decine di banchieri, ogni anno, si ricoverano nella clinica universitaria di Ginevra, in Svizzera, per disintossicarsi dalla cocaina. Lo afferma il medico Danièle Zullino sul quotidiano elvetico «Le Matin Dimanche». «Ricoveriamo numerosi agenti di borsa che arrivano da diverse piazze finanziarie, come Londra», ha detto il dottor Zullino. «È difficile fornire cifre, ma si parla di diverse decine di persone ogni anno», ha aggiunto il medico, responsabile del dipartimento universitario incaricato delle dipendenze da droghe. «La dipendenza da cocaina colpisce tutte le professioni, ma i lavori dove c'è una forte pressione sulle performance, come le banche e le assicurazioni, sono in effetti particolarmente toccati», ha detto Zullino. «La cocaina agisce come stimolo e aumento la resistenza alla fatica. Questa permette a chi la consuma di lavorare più a lungo. Ma questa droga può provocare scompensi cardiaci, ipertensione, spasmi o epilessia. Senza dimenticare i pericoli dell'overdose», ha sottolineato il medico.