Cocainomane uccide la fidanzata: «È Satana»

L’ha uccisa a coltellate «perché era il diavolo». Per questo una giovane di 27 anni è stata ammazzata nel tardo pomeriggio di ieri dal fidanzato 25enne in un appartamento di via Galliani a Milano, in zona Baggio. Subito dopo il delitto l’omicida, Davide Folli, ha chiamato prima i genitori, poi un amico e, infine, la polizia e si è consegnato agli agenti. I due erano cocainomani: erano chiusi in casa da tre giorni e avevano assunto droga. Gli inquirenti hanno trovato cocaina sparsa in tutto l’appartamento. Per questo, agli investigatori il giovane ha detto di averla uccisa «perché era il diavolo». Anche se sembra sia stata la gelosia a causare il gesto del giovane, che ha raccontato di aver colpito la ragazza dopo un litigio.