Un cocktail per i Paesi dell’Africa

Lo chiamano «Charity cocktail», cocktail della carità. Una raccolta fondi per sostenere l’attività di due associazioni Onlus - «Kiss4Africa» e «Una mano tesa per l’Africa» - impegnate dal 2002 nella lotta contro i disagi che distruggono la vita alle popolazioni africane. Quando? Oggi, dalle 19.30 alle 24, presso la Residenza Liberty di Corso Vercelli 57 (Ingresso gratuito con invito e consumazione facoltativa. Per maggiori informazioni www.charitycocktail.com). Ospiti e madrine della serata l’attrice televisiva Sylvie Lubamba e la principessa in esilio Esther Kamatari. La principessa e top model, fuggita dal Burundi, suo Paese d’origine negli anni Settanta, pensa che tutti i guai avvenuti nel suo Paese, siano cominciati con l’assassinio dell’ultimo Re, avvenuto nel 1972. Per questo motivo ha fondato un partito con cui spera di eliminare le divisioni etniche che hanno portato la guerra civile nel Paese. «Il Burundi è stato un regno per 500 anni, e in quel tempo ha vissuto in pace - ha dichiarato la principessa - il Re è il padre di tutto il popolo». Durante la serata, saranno esposte e successivamente messe in vendita, le opere di Luca Crescenzi, Saverio Assumma e Mariella Tabbaco. I ricavati, naturalmente, saranno devoluti in favore delle due Onlus.