In coda alle poste

Comincia l'«operazione quote». Da sabato scorso è possibile ritirare per la prima volta i moduli per l'assunzione dei lavoratori extra e neocomunitari prevista dal decreto flussi direttamente negli uffici postali. Ai primi di marzo, quando il decreto sarà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, si potranno spedire i documenti e ottenere il «contratto di soggiorno». Dei 340mila lavoratori stranieri in arrivo, molti sceglieranno Milano: «L'immigrazione è conseguenza della globalizzazione: va accettata e, se ci si lavora a dovere, può essere positiva», afferma don Giancarlo Quadri, responsabile della Pastorale dei migranti della diocesi di Milano. Il signor Perera, il signor Fdilo e la signora Trafna, «immigrati di ieri», qui a lato raccontano le loro storie.