«Il Codacons dovrebbe occuparsi di problemi più concreti»

Ho letto l'articolo in oggetto e credo che forse il Codacons dovrebbe occuparsi di problemi più concreti per i consumatori quali l'imposta di bollo addebitata agli utenti Wind & C. anziché lanciarsi in battaglie anti-mobbing che si applicano nel mondo del lavoro dove esiste un rapporto contrattuale tra datore di lavoro e dipendente.
Che cosa vuol dire «vittima del calcio passivo»? Come si valuta lo «status» psicofisico del tifoso?
Perché solo i tifosi del calcio e non quelli del ciclismo che vedono il loro beniamino squalificato per doping? Se la signora Massone ha voglia di fare del teatro mediatico va bene... altrimenti lavori di più e meglio al Codacons che dovrebbe tutelare tutti i consumatori sia tifosi, e non solo di una parte, sia i non tifosi che «forse» sono la maggioranza e vorrebbero vedere qualche azione concreta sulle disfunzioni che ad esempio la Telecom ci da tutti i giorni con il «Funzionamento» di Alice dove l'unica cosa che funziona bene è l'addebito sulla bolletta!