Codacons: «Sbagliata la chiusura a Ferragosto»

La chiusura dei musei Vaticani, durante il ponte di Ferragosto, sta causando «enormi disagi ai turisti presenti nella Capitale, costretti a code chilometriche sotto il sole per visitare i musei prima della chiusura». Lo sostiene il Codacons, che denuncia come «fin dalle prime ore del mattino si formano file chilometriche che partono da Piazza del Risorgimento». Secondo il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, «è sconcertante osservare come i visitatori, durante le interminabili ore trascorse in coda, non hanno nessuna possibilità di riparo in zone d’ombra perché lungo il tragitto non ve ne sono». Per Rienzi, la chiusura dei musei Vaticani a Ferragosto «è una decisione che mostra scarsa attenzione ai continui investimenti che il Comune opera nella cultura nonostante i tagli della legge finanziaria».